Il valore degli spiccioli


Gli esperti di finanza, monetaristi e signoraggisti, nonché le oculate casalinghe, sono tutti invitati a risolvere un difficile quiz partorito dalla mia contorta mente.
Non spaventatevi, non è un quiz culturale; si tratta di oggetti che gran parte di noi ha avuto ed ha per mano quotidianamente: le monetine.
Non sono arrivato fino alle stelle, come la Torre di Babele e lo spread dei BTP: mi sono fermato a 13; una sull’altra, tutte raccolte dal cassetto della scrivania dove prendevano polvere e incollate, grazie a Photoshop, sullo sfondo gentilmente imprestato da Pieter Bruegel il Vecchio.

Il valore della Torre, tutti spiccioli che hanno o hanno avuto circolazione in Italia, non arriva all’euro ed è esattamente di 1135,73 lire del vecchio conio.
L’abile solutore identificherà quali sono le 13 monete che ho utilizzato e in che ordine le ho disposte da terra fino a scalare il cielo, riflettendo sulla cura dimagrante che il tempo ha avuto sugli spiccioli (e non solo su quelli).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.