Dove osano le aquile


Appollaiata su un ramo della foresta pluviale, l’aquila pescatrice dell’Orinoco sembra piuttosto un falchetto, se non un passerotto un po’ cresciuto, non fosse per il becco ricurvo e quell’occhio aquilino.



ma, quando dispiega le ali sul Salto dell’Angelo, si rivela nella sua natura di possente predatore dell’aria e dell’acqua: per i pesci dell’Orinoco sono cazzi duri, altro che passerotto non andare via…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.