Modalità demoLIV.1
din don dan, din don dan.
Sonavano a festa, come ora,
Embè, s'io posso te darò 'na mano...
mantenne la promessa
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
Altri 3 Classifica Info
Versione precedente